Rascioni e Cecconello

Territorio

La nostra Maremma:

dove la bellezza del mare si fonde con la storia, la cultura e i profumi inconfondibili della Toscana

L’agriturismo Rascioni e Cecconello è situato in un’incantevole cornice nella Maremma, una suggestiva regione che si estende nella provincia di Grosseto, in Toscana.
Qui, le lunghe spiagge di sabbia dorata, le acque cristalline e le colline verdi creano un’atmosfera magica e suggestiva.

La leggenda narra che la Dea Venere, simbolo della bellezza, emergendo dalle meravigliose acque del Mar Tirreno lasciò cadere sette perle dalla sua collana, che poi si trasformarono nelle sette isole dell’Arcipelago Toscano.

Per gli amanti del mare, Castiglione della Pescaia è uno dei luoghi più rinomati della zona: una località balneare con una baia incantevole. La spiaggia di Marina di Alberese, all’interno del Parco Regionale della Maremma, è un’altra destinazione popolare, ideale per chi cerchi tranquillità e vuole immergersi nella bellezza della natura. La spiaggia di Talamone, invece, è il posto perfetto se sei appassionato di windsurf e kitesurf, oltre a offrire emozionanti sport acquatici, regala una vista panoramica mozzafiato.
Se vuoi goderti al massimo il mare toscano, esplora l’intero arcipelago partendo da Porto Santo Stefano.
A rendere la nostra Maremma un luogo ancora più magico sono le suggestive grotte marine, come la Grotta dell’Olio e la Grotta Azzurra, che possono essere esplorate con visite guidate.
L’atmosfera suggestiva della regione è arricchita dalla storia e dalla cultura del luogo, come l’antica città etrusca di Roselle e il Parco Archeologico di Cosa. Da non perdere anche i pittoreschi borghi medievali dell’Area del Tufo, come Pitigliano, Sorano e Sovana, che ti faranno fare un tuffo nel passato.

I nostri Vigneti

A dominare l’agriturismo Rascioni e Cecconello sono i nostri vigneti, che si estendono su circa 5 ettari e sono coltivati con le varietà di uva Sangiovese, Ciliegiolo e Vermentino.

I nostri vigneti dedicati al Sangiovese e al Ciliegiolo si estendono su circa 4 ettari, con una densità di 3800 piante per ettaro. Ogni ceppo conta 12 gemme, e il terreno collinare di medio impasto, con una significativa presenza di scheletro, contribuisce notevolmente alla freschezza delle uve.

Metodi tradizionali e approccio sostenibili per un vino biologico

Nella nostra azienda, adottiamo metodi di coltivazione specializzati per la produzione del Ciliegiolo, mirando a influenzare positivamente la crescita delle viti. Sperimentiamo varie “forme di allevamento” al fine di massimizzare sia la quantità che la qualità dell’uva, con la nostra scelta principale che è il “Guyot Doppio”, caratterizzato dalla presenza di due tralci a frutto invece di uno. Il nostro impegno è rivolto alla tradizione, ma anche alla sostenibilità, con un lavoro attento nei vigneti che rispetta scrupolosamente i cicli naturali e con un impegno nella coltivazione biologica, utilizzando esclusivamente sostanze organiche per la concimazione. Ogni fase del processo produttivo, dalla cura del vigneto alla vinificazione e all’imbottigliamento, è seguita attentamente dalla famiglia Rascioni e Cecconello, con la consulenza di esperti enologi. Per il Sangiovese, adottiamo una soluzione di allevamento chiamata “Cordone Speronato”, eseguendo una potatura dopo alcuni mesi di riposo invernale che lascia solo una o due branche, mantenute per quattro o cinque anni, con soli quattro speroni equidistanti tra loro. Le successive potature si concentrano nel rinnovare lo sperone anno dopo anno. Il nostro impegno complessivo è garantire una produzione di vini di alta qualità attraverso pratiche colturali attente e sostenibili.

Verifica disponibilità camere

Apri chat
💬 Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?